Massimo Moratti

Massimo Moratti

Il presidente dell’Internazionale di Milano è nato a Bosco Chiesanuova in provincia di Verona il 16 maggio 1945 sotto il segno del buono ma volitivo Toro.

La prima analisi da fare è che solo il Sole è nel segno del Toro mentre Mercurio,Venere e Marte sono nel segno dell’Ariete donando una certa energia, aggressività, forza d’animo tipica del segno.

La Luna e Saturno sono nel segno familiare del Cancro: questo ci suggerisce l’importanza enorme della famiglia in tutti i sensi anche quello finanziario ed impresario ( l’inter  e le aziende di famiglia)

Saturno in aspetto con Nettuno e Marte ci indica che l’eredità familiare arriva da lontano, ha un’importanza enorme ( e questo lo sanno tutti ) ma anche che pesa e non poco sulle spalle di questo gentiluomo che probabilmente, Inter a parte, avrebbe preferito una maggiore libertà rispetto ai legami seppur dorati che una tale importante famiglia impone.

A lui s’imputano tanti difetti che un presidente di un glorioso club non deve avere quali l’indecisione, mancanza di coraggio, troppo ingenuo ed a volte che si Lascia abbindolare dai procuratori dei giocatori, troppo cedevole nelle richieste dei giocatori etc….diciamo subito che ciò può essere vero ma solo in parte!

E’Saturno a dargli spesso questi dubbi ed incertezze ma bisogna guardare tutti gli aspetti. Infatti a quei lati negativi si affiancano saggezza, attesa per controllare bene le situazioni, per evitare errori etc…quindi direi d’essere cauti con quei giudizi perché quando poi prende la decisione non torna indietro.

Anche la comunicazione con i tifosi, con gli organi di stampa non sono delle migliori  per gli aspetti della Luna con Mercurio.

Ogni sua parola viene riportata male ed interpretata peggio, se si vuol capire le sue idee bisogna ascoltare in voce ed in video tutta l’intervista altrimenti si cade in interpretazioni e giudizi sbagliati.

Per quanto riguarda i collaboratori a volte vengono scelti un po’ durante una fase emotiva ed è lì che sceglie male ecco perché le stelle consigliano al presidente di decidere a mente fredda.

Su un eventuale passaggio di mano della presidenza o di una cessione del club credo che sia solo una boutade giornalistica, infatti le stelle indicano tutt’altro.

Deciso già da più di un anno a rifondare la squadra, a ringiovanirla lo farà certamente nella prossima sessione estiva.

I problemi in tal senso nascono dalla non intesa con lo staff dirigenziale, dalla differenza di vedute e dagli obiettivi.

Credo abbia in animo un progetto ambizioso che riporti l’Inter in fretta ai vertici piuttosto che fare un periodo di ristrutturazione generale con il pareggio di bilancio come obiettivo primario.

In tal senso però il presidente deve rivedere un po’ le sue idee e calmierare le sue ambizioni enormi.

I consigli della moglie o comunque di una figura femminile importante per lui sia il toccasana per trovare il giusto equilibrio nelle ambizioni e realtà.

Dovrà rivedere il quadro societario, ridefinire compiti ed autonomia di gestione dei vari collaboratori per fare chiarezza, c’è da prendere qualche collaboratore nuovo mentre qualcuno dovrebbe lasciare…i risultati urlano!

Saturno di transito si oppone a Mercurio per cui i collaboratori verranno giudicati senza appello e con serietà in base ai risultati concreti.

Cosa possiamo ancora dire del presidente? Che sia un gentiluomo lo sanno tutti e lo dicono pure le stelle.

Deve assumere un brillante collaboratore che si occupi dei rapporti coi media, deve avere più equilibrio e meno passione nel fare il presidente dell’Inter.

E’ un uomo dall’ottimismo enorme, sa vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, che difficile togliergli il sorriso, che il suo intuito, il suo “fiuto” va accompagnato da saggi consigli.

Quindi più che “passare la mano” o cedere l’Inter dovrebbe trovare dei manager prima di tutto affidabili e fidati a cui far dirigere in toto la società ed a lui riservare un ruolo presidenziale, di controllo, di dettare le linee guida etc..

I tifosi credono in lui e lui non li deluderà!

 Antonio Aldebaran

 

 

Share

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *