Radiestesia

 

Radiestesia

Quest’arte è nota ai più come “uso del pendolino” . Per chiarirvi: il pendolino è quell’oggetto che un famoso giornalista sportivo usava in una trasmissione televisiva, a carattere nazionale, per indovinare il risultato delle partite!

Scherzi a parte. Il pendolino è molto valido in applicazioni come il ritrovamento di oggetti e persone nascoste od, addirittura, scomparse. In medicina è utilissimo per diagnosticare in tempo malattie, per prevenirle o per curarle a distanza; in questo caso la Radiestesia prende il nome di Radionica che si basa sulle “onde di forma” le quali permettono di ottenere risultati a distanza. E’ utile soprattutto se il paziente non collabora con i medici.

La Radiestesia non cerca (e non deve!) sostituirsi alla medicina, ma vuol essere solo d’appoggio ad essa!

Questa tecnica prende spunto dalla Rabdomanzia che ad essa s’aggancia nello scoprire l’acqua in un terreno, pozzi, caverne oppure giacimenti di petrolio, miniere e simili.

Share

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *